Home News
News

News trovate: 191

6/13/2011 | DITEC sponsor di Ducati Corse: non è solo una questione d’immagine

Quando il rombo delle rosse consolida la relazione col cliente

Nei testi di marketing, la sponsorizzazione d’eventi - sportivi, musicali o culturali che siano - viene presentata come un potente strumento d’immagine, fruttuoso soprattutto nel consolidare la reputazione del marchio presso il grande pubblico degli utenti finali.
Vedere un brand legarsi ad eventi ad alto tasso d’emozione fa sì che la sua percezione esca dall’ambito puramente commerciale (qual è il valore intrinseco dei servizi o i prodotti che offre,….. a quale prezzo sono posti sul mercato, …..sono più o meno convenienti rispetto alla concorrenza…) per arricchirsi di valenze relazionali ed empatiche.

Nel nostro caso specifico, quello delle moto che ci fanno sognare, del campione entrato nel mito … è ovvio che nei confronti del marchio si crei un senso di familiarità, di vicinanza, di simpatia.
Essere sponsor di DUCATI Corse, per DITEC, significa avvalersi di un importante effetto complementare rispetto alla pubblicità; questa diffonde la conoscenza del brand, la sponsorizzazione lo rende vicino ed amabile.
Ma non serve solo a questo; molte volte si capitalizza su uno stesso evento, realizzato in primis per i consumatori ma ideale anche come scenario per i contatti col trade, con le forze di vendita, con la stampa: parlare di business mentre la strategia di comunicazione si trasforma concretamente in evento, permette di toccare con mano il momento in cui il marketing esperienziale esplica tutto il suo potenziale. E questo, è intuibile, lascia un segno: essere testimoni di qualcosa di emozionante che sta accadendo finisce per coinvolgere nell’emozione anche il “pubblico da business”, che in termini professionali potrà essere un titolare d’impresa edile, un buyer aziendale o chissà che altro, ma in quel momento entra a far parte della magia della gara, cui assiste da un punto privilegiato come le sale Vip.
Così è capitato ad esempio agli otto importanti clienti francesi invitati dal responsabile commerciale di DITEC France a Le Mans, il 15 maggio scorso, a vedere il MotoGP - dalle terrazze poste proprio sopra il circuito, con una visuale fantastica, da veri privilegiati - e l’adrenalina dev’esser schizzata a mille quando a fine gara Valentino Rossi è risultato terzo, salendo sul podio per la prima volta in rosso Ducati. Certo, se avesse battuto anche Dovizioso e di Casey Stoner sarebbe stato il massimo; ma un podio è sempre un podio, ed è anche un segno importante del lavoro fatto per affinare sempre più lo stile del campione di Tavullia alle potenzialità della sua Desmosedici.

Vivere insieme un evento del genere fa sì che il legame si trasformi, la relazione si rafforzi, si superi la classica dinamica azienda/cliente del rapporto basato meramente sulla fornitura, sul listino prezzi e le condizioni di pagamento.
Il relationship marketing paga nel tempo, insomma. Ed è facile prevedere che questa magia si rinnoverà alla prossima gara, dove DITEC incontrerà altri suoi importanti clienti.