Home News
News

News trovate: 195

16/09/2008 | Porte automatiche Ditec alle cantine Rotari di Mezzocorona (TN)

Tra storia e leggenda, Rotari prende il nome dal Re longobardo Rotari che proprio in Trentino Alto Adige combatté alcune delle battaglie più importanti nella conquista dell’Italia.
Rotari, è anche il nome di un famoso spumante italiano prodotto dalle omonime Cantine e nato dalla fermentazione in bottiglia, seguendo il tradizionale Metodo Classico.
Riparato dai venti freddi del nord, il Trentino Alto Adige gode di microclimi ideali per la coltura di pregiate varietà di uva. Forti escursioni termiche tra il giorno e la notte ed ampie differenze climatiche tra estate ed inverno, un ambiente incontaminato ed un clima montano-mediterraneo, conferiscono ai vini trentini particolari profumi ed aromi.
Fondato nel 1904. il gruppo Mezzacorona è una delle realtà vitivinicole più dinamiche e moderne d’Italia.
Rotari, famoso spumante bianco, nasce da un mosaico di 2500 ettari di pregiati vitigni coltivati nelle zone collinari della Valle dell'Adige, seguiti quotidianamente con cura e passione dagli agronomi e dagli agricoltori soci della Cantina. Tutti i prodotti sono ottenuti da uve provenienti dai vigneti di proprietà delle aziende agricole Mezzacorona e sono vinificati secondo le più moderne tecniche enologiche. Il clima della zona, caratterizzato da giornate luminose e calde e da notti fredde, è l’ideale per la coltivazione dell’uva ed ottimale per il vino base dello spumante Metodo Classico.
La forma di coltivazione più diffusa è la pergola doppia trentina, che conferisce al paesaggio il tipico “andamento ad onda".
Le pergole, così caratteristiche, sono anche lo spunto a cui si è ispirato l’architetto che ha progettato la nuova sede delle cantine Rotari, nel paese di Mezzocorona. La similitudine con i vigneti e le colline, non soltanto esalta ed accomuna l’edificio agli usi della tradizione e della gente trentina, ma limita anche moltissimo l’impatto ambientale con il territorio circostante e favorisce la climatizzazione all’interno dell’edificio. Ampie e dolci colline, coltivate con i filari d’uva salgono, infatti, quasi sino al tetto.

Per chi passa in zona (autostrada A22 del Brennero – uscita di S. Michele all’Adige), vale veramente la pena di fare una sosta per una visita guidata al complesso ed al suggestivo mondo del vino e dello spumante trentino, per una degustazione, oppure per acquistare uno dei loro fantastici vini.
All’interno del complesso troverete un ampio e ben fornito punto vendita.

Al suo ingresso, vedrete invece una fantastica porta automatica Ditec, modello Bis.
Affidabile, sicura ed infaticabile, accoglie centinaia di turisti e di visitatori che transitano ogni giorno per acquistare uno dei loro fantastici vini.